14.3.2017 – “Le ragazze sono partite” di Giacomo Mameli

le ragazze sono partiteMartedì 14 marzo 2017, alle h. 18.00, presso la Sala Eleonora d’Arborea del Centro di Documentazione e Studi delle Donne in via Falzarego 35 a Cagliari, verrà presentato il libro

“Le ragazze sono partite”
di Giacomo Mameli

Intervengono

Luisa Salis Centro di Documentazione e Studi delle donne
Sabrina Perra – Sociologa, Università degli Studi di Cagliari

Sarà presente l’Autore

 

 

13.7.2016 – “Alfabeto etiope” di Marcella Catignani

Mercoledì 13 luglio ore 18:30 – sala Eleonora d’Arborea, via Falzarego 35 Cagliari
Incontro con Marcella Catignani e il suo libro “Alfabeto etiope”
in conversazione con
Pia Brancadori, Circola nel cinema Alice Guy
Elisabetta Spanu, insegnante di filosofia

L’incontro sarà aperto con la visione di un breve documentario ispirato al libro, realizzato dal fotografo Mario Di Bari

Locandina Alfabeto Etiope

10.6.2016 – Video/doc “Lina Mangiacapre Artista del Femminismo”

Video/documentario su Lina MangiacapreVenerdì 10 giugno 2016, nella sala Eleonora d’Arborea, in V. Falsarego 35/37, il Centro di Doc. e Studi delle donne di Cagliari e la Circola nel Cinema Alice Guy, invitano alla presentazione del Video-Documentario Lina Mangiacapre Artista del Femminismo di Nadia Pizzuti (45’, 2015). Sarà presente la regista Nadia Pizzuti e Teresa Mangiacapre, pittrice, tra le fondatrici del collettivo napoletano degli anni ‘70 Le nemesiache.

Il video documentario  è un omaggio all’artista femminista napoletana Nina Mangiacapre ed alla sua opera e rievoca nel contempo una stagione straordinaria del femminismo napoletano e italiano.  Il documentario è il frutto di un lungo lavoro di raccolta e di selezione di materiali d’ archivio che si accompagnano a disegni ed animazioni originali e immagini girate nell’abitazione dell’artista a Posillipo ed in altre zone di Napoli.

Il film, da un soggetto di Tristana Dini e Nadia Pizzuti, con la sceneggiatura e la regia di Nadia Pizzuti, fotografia di Sirka Capone e disegni di animazione di Giulia D’Anna Lupo, è stato realizzato grazie a un crowdfunding partecipato e si avvale quasi interamente di professionalità femminili.
Vi hanno artisticamente contribuito alcune protagoniste della scena musicale e teatrale napoletana, tra cui Cristina Donadio, Enza Di Blasio e Stefania Tarantino.

Note biografico/artistiche
Lina Mangiacapre
(1946-2002) fondatrice del gruppo femminista Le Nemesiache di Napoli, ha lasciato una vasta produzione come pittrice, romanziera, poeta, regista di cinema e di teatro, indicando percorsi originali per la liberazione delle donne. Per lei l’arte e la creatività erano forme di lotta politica, così come erano politiche le azioni performative che conduceva con il suo collettivo, le Nemesiache.
A lei si devono tra l’altro l’ideazione della Rassegna del Cinema femminista di Sorrento ‘L’altro sguardo’, primo festival del genere in Europa, ed in seguito l’istituzione del Premio cinematografico al Festival del Cinema di Venezia Elvira Notari (ora Premio Lina Mangiacapre).
I suoi grandi occhiali a farfalla e i suoi fantasiosi abiti androgini sono rimasti impressi nella memoria di chi l’ha conosciuta.
Nadia Pizzuti.  Giornalista, cineasta e scrittrice, è nata a Roma nel 1957. Laureata a Bologna in Scienze politiche, ha studiato cinema a Parigi. Negli anni Novanta ha diretto la sede dell’agenzia ANSA a Teheran, prima donna corrispondente della stampa internazionale accreditata nell’Iran post-rivoluzionario. Da tale esperienza ha tratto ispirazione per un saggio, Mille e un giorno con gli ayatollah (Datanews 2002), e un romanzo-verità, Il giardino di Shahrzad (Il Dito e la Luna, 2006), pubblicato anche in Francia e Spagna.
Alla fine degli anni Novanta ha scritto e realizzato alcuni cortometraggi con il gruppo femminista romano ‘Una volta per tutte’, tra cui Carte false, presentato al Festival internazionale del film femminista di Parigi, e Vicine di casa, dedicato alle donne della ex Jugoslavia. Nel 2012 ha realizzato il documentario Amica nostra Angela, dedicato alla filosofa femminista napoletana Angela Putino. Il suo ultimo documentario, Lina Mangiacapre Artista del femminismo, dedicato a un’altra figura di spicco del femminismo napoletano, è stato presentato nel marzo 2016 al Festival Films de Femmes di Créteil (Parigi) e al festival Sguardi Altrove di Milano.

6.5.2016 – “Corpi in rivolta”

Presentazione Corpi in rivolta

Venerdì 6 maggio h 18,30 presentazione “Corpi in rivolta”
di Federica Castelli

Venerdì 6 maggio 2016 ore 18,30, nella Sala Eleonora d’Arborea in via Falzarego 35 a Cagliari, il Centro di Documentazione e Studi delle donne e l’Associazione SNOQ-Cagliari presentano il libro

“Corpi in rivolta” Spazi urbani, conflitti e nuove forme della politica di Federica Castelli

Intervengono

Annalisa Diaz – Centro di Documentazione e Studi delle donne di Cagliari

Giulia Garofalo – Associazione SNOQ-Cagliari

Sarà presente l’Autrice

In tutto il mondo uomini e donne sono scesi nelle piazze e nelle strade manifestando un’urgenza condivisa di resistenza, di riappropriazione degli spazi e della capacità di agire e fare politica a partire dalle vite. Il libro “Corpi in rivolta” presenta una densa analisi del conflitto e politica partendo dal centro della corporeità, che durante una protesta, si espone in tutta la sua intensità appassionata e vulnerabile.

Come comprendere le specificità di queste esperienze?  Quali sono gli strumenti per apprendere la relazione tra conflitto e politica in una prospettiva sessuata e radicata nella corporeità dei soggetti? Che cosa accade ai corpi che attraversano gli spazi pubblici in segno di dissenso? Quali relazioni si creano tra i soggetti e gli spazi di rivolta? Che peso ha la differenza sessuale in queste relazioni e nei conflitti?

Questi e tanti altri saranno gli argomenti di riflessione e di confronto che si affronteranno insieme all’autrice

5.5.2016 – Presentazione Archivio del Centro

Presentazione Archivio del Centro

Giovedì 5 maggio ore 18,30
Presentazione
Archivio del Centro

Giovedì 5 maggio ore 18,30

Presentazione Archivio del Centro

riconosciuto di interesse storico particolarmente importante con decreto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, riordinato su iniziativa della Soprintendenza Archivistica per la Sardegna, inserito per la consultazione on line nel Sito del Centro

Intervengono

Sabrina Mingarelli
Soprintendente archivistica per la Sardegna

Anna Castellino
Archivista di Stato

Valeria Duras
Archivista, curatrice del riordino dei materiali documentari

Daniela Zaccolo
Centro di documentazione e studi delle donne
Curatrice del Sito Web del Centro

Sala “Eleonora d’Arborea”
Via Falzarego 35 Cagliari

28.4.2016 – “Voci di donna nella collina di Genna Serapis”

Giovedì 28 aprile ore 18 presentazione del libro "Voci di donna Nella collina di Genna Serapis" di Iride Peis Concas

Giovedì 28 aprile ore 18

presentazione del libro
“Voci di donna nella collina di Genna Serapis”
di Iride Peis Concas

(Delfino Editore)

Intervengono

Paola Atzeni – Antropologa

Luisa Mancosu
Centro di documentazione e studi delle donne

sarà presente l’Autrice

Sala “Eleonora d’Arborea”
Cagliari Via Falzarego, 35

Sessantasette donne raccontano la loro vita nella miniera di Montevecchio tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900. Alcune di loro morirono in un “incidente” nel 1871.

19.3.2016 – “Come in un quadro di Magritte”

Presentazione "Come un quadro di Magritte" Locandina

Sabato 19 marzo ore 17,30 – Presentazione del libro “Come un quadro di Magritte” di Maria Grazia Giannini

Sabato 19 marzo 2016 ore 17,30 – Sala Eleonora d’Arborea Via Falzarego 35 Cagliari

Il Centro di Documentazione e Studi delle Donne e l’Associazione ONLUS Voci dell’anima

presentano il libro “Come in un quadro di Magritte”
di Maria Grazia Giannini

I disturbi del comportamento alimentare sono malattie serie nelle quali la famiglia ricopre un ruolo fondamentale ed il malato è soltanto la parte esposta di un malessere generale.

Introducono:

Annalisa Diaz – Centro di documentazione e studi delle donne
Elisabetta Manca di Nissa – Associazione ONLUS Voci dell’anima

presenta:

Claudia Sarritzu – Redattrice Globalist

Sarà presente l’Autrice