Il patrimonio librario viene classificato con metodo Dewey, con il soggettario nazionale di Firenze  e completato col soggettario Linguaggio Donna; viene catalogato secondo le REICAT (REgole Italiane di CATalogazione).

La soggettazione è arricchita da “sguardi di donne” attraverso l’utilizzo del Thesaurus Linguaggiodonna che spazia da religione, filosofia, scienze sociali, storia etc. a opere di narrativa, biografie, autobiografie etc.

La biblioteca è inserita nella rete nazionale SBN, nel Polo Bibliotecario Regionale della Sardegna e nel Sistema Urbano di lettura del Comune di Cagliari.

E’ possibile accedere direttamente al catalogo e/o alla ricerca bibliografica online tramite il servizio: http://opac.regione.sardegna.it/SebinaOpac/Opac

Il materiale librario e le riviste sono collocati “a scaffale aperto” in modo da consentire alle e agli utenti una facile visione della loro dislocazione negli scaffali delle tre Sale.

Il servizio bibliotecario è sempre accompagnato dalla consulenza delle operatrici del Centro che guidano anche la ricerca bibliografica.

Le Sale sono dotate di ampi spazi per la consultazione e la lettura, dispongono di postazioni pc per la ricerca bibliografica e possono ospitare piccoli incontri e laboratori tematici.

Per iniziative seminariali, presentazioni e  incontri con autrici e autori è fruibile nello stesso stabile una Sala Convegni.